News‎ > ‎

Volley Cup Finale: Sara Assicurazioni - Pallavolo Arcisate 3-1 (25-22 25-21 18-25 25-13)

pubblicato 9 nov 2015, 11:16 da Video NewVolleUboldo   [ aggiornato il 11 nov 2015, 04:48 da New Volley Uboldo ]
 Arcisate 8 novembre 2015

 Volley Cup per Sara Assicurazioni & Free Bigiotteria un impegno dalla A alla Z!

 La "New Volley Uboldo" in questo torneo vince tutto basta leggere i risultati Sara Assicurazione passa in tutte le partite e lascia un solo set nella finale, ma anche una presenza di coda con il Team Free (seconda divisione) che raccoglie l'ultimo ma onorevole posto, un epilogo per Free preventivato viste le forze in campo che hanno comunque dato, alle nostre, più esperienza e gruppo.
Un applauso all'avversaria Salierno Silvia #8 palleggiatrice con gli attributi, una guida superlativa che ha sostenuto Arcisate sia nei momenti top che in situazioni di crisi ... BRAVA SILVIA!!
Un'altra nostra soddisfazione il premio di miglior giocatrice arriva al nostro centralone #15 Pagani Martina alias Slippo, una balestra che lancia la sfera a 102/kmh!!

Siamo sul campo, si sono appena concluse le gare di contorno, la nostra Free Uboldo chiude la giornata all'ultimo posto una situazione per molti indigesta ma sorridere a fine torneo per aver solo partecipato è già di un buon segno, in campo cap. Pozzi e compagne si stanno scaldando, siamo orfane di Frassine un vuoto pesante ma sugli spalti siamo bilanciate c'è mezza Uboldo e questo già basta ed avanza. Presenza "premio" in panchina come secondo di All. Comelli il mitico Pier si parte ...

Primo set: Servizio Arcisate si avvia con un estroverso P5, Salieno di seconda a mezzo giro contro la nostra palleggiatrice in un P2, subito punto con cap. Azzalin (Arcisate) si recupera ma nessuno forza, si studia il campo e l'avversario, è proprio Salierno che stacca il primo break 8-11 siamo in difficoltà alla ricezione. E' guerra tra le palleggiatrici ... Morandi in jump-flot frantuma la seconda linea 18-12. Arcisate è tosta, non crolla  la posta è alta, con appoggi in banda recupera e sono ad alitarci sulle spalle, serve un imput, ci pensa Rossetti un miracolo che da fuori banda mette un diagonale impossibile a terra, anche Ruzza c'è pesantissima piega il muro ma Arcisate è ordinata e in campo ci sa stare,  ancora in banda il nemico si avvicina 23-21. Brunone forza sulle pipe e trova un buco 24-22. Siamo all'epilogo del set scambio lungo e ancora Rossetti spara una mina e mette a terra il 25-22.

Secondo set:  Arcisate subito al palo su servizio di Brunone 3-1, si serve Pagani che è pesantissima ma oggi la rivelazione è Rossetti la vera bestia nera della difesa nemica, Marta è determinata e cattivissima non sbaglia nulla giriamo in testa 11-9 non siamo lontani ma Arcisate non si incolla ma gioca da antologia, si sparano costantemente missili vedi Garribba e Brunone, Arcisate ha in Salierno una regia perfetta ma sono costretti al doppio time-out 13-10 e 19-15, sintomo di cedimento? No Arcisate passa con Volpi e Fabozzi, siamo davanti sempre noi 21-17. Si gioca un volley veloce e cattivo si esulta c'è grinta e si picchia pesante, in campo viaggiano solo proiettili! 24-21 errore in ricezione e set ancora nostro 25-21.

Terzo set: Arcisate insiste con Salierno in P6 noi mettiamo Testi in un classico P2 al cambio con Morandi, Borghi su Brunone e Piazza sulla splendida Rossetti. Pur avendo subito la palleggiatrice in prima Arcisate passa al comando 2-3, si fanno punti con il contagocce, L1 Borghi tiene perfettamente la difesa, ora il direttore di gara mette in sconto la formula quattro tocchi prendi tre e in maniera seriale diamo tre punti gratuiti al nemico, ma un muro ad interpretazione wireless Arcisate cade in un'invasione gratuita, Salierno vede nel giudizio arbitrale una difficoltà per le sue compagne ma tiene perfettamente in assetto la squadra, mentre Testi viene presa in doppia. Si gira in perfetta parità, Testi chiama Pagani e si passa oggi il nostro centralone è incontenibile, si varia il gioco e in banda è Piazza a essere positiva precisa mette sempre a terra, il giovanile gioca bene e tiene perfettamente gli attacchi avversari, ancora Testi in doppia e siamo leggermente staccati, ennesimo difetto arbitrale su una invasione fischiata dal secondo arbitro e il direttore di gara collassa sulla modalità di assegnazione del punto. Arcisate in questo frangente è lucido e prende le distanze 18-23, è dura ma non si butta via niente si prova in banda ma veniamo murati e lasciamo il set alle avversarie 18-25.


Quarto set: si parte male Morandi a rete, Arcisate allunga c'è preoccupazione 0-4, time-out di all. Comelli breefing pesante del nostro allenatore, si rientra  Garribba lascia a Pozzi e Borghi in pipe ci dà fiducia e si ripete in banda due punti pesanti siamo incollati 5-6. Si sfrutta la spalla di Ruzza e non perdoniamo nulla si gioca punto a punto e siamo fuori dal limite di velocità, Rossetti al servizio allunga è break 10-7, Arcisate non ci stà e ancora pesante in tutti i fondamentali centro banda in seconda linea ma anche Uboldo è reattiva, Rossetti è un martello sui fuori mano, fà paura anche Pagani al centro. Pozzi non forza ma mette a terra con stile centrando i vuoti della difesa avversaria e alza il punteggio. Arcisate da segni di cedimento ...tranne Salierno che non molla è il sostegno morale della squadra, si gira sul 17-8 una distanza tranquillizzante ma qui niente è sicuro. Morandi e Borghi forzano il servizio e senza impegnare la squadra aumentiamo il vantaggio 21-11. Non ci dobbiamo sedere, dentro L2 Basilico e continuiamo a fare pressione al centro sulle bande in pipe le proviamo tutte e tutto prova l'avversario. Ancora Ruzza perfetta a terra nei tre metri spettacolo! 23-12 ma Arcisate gioca come se fosse li a pochi punti però cicca un attacco 24-13, come prassi ultimo scambio lungo e ad arte nascono attacchi che normalmente si chiudono in pochi secondi, per mettere palla a terra le uboldesi e nemiche fabbricano ben 14 scambi ma finalmente prendiamo il 25-13 e il trofeo!!

Soddisfazione e coppa alle nostre, Comelli è alle stelle e si complimenta con l'organizzazione ma sopratutto con Arcisate che ci ha fatto soffrire per 96 minuti, un team degno di questa finale, Uboldo più energico con cambi più intercambiabili e forte sia per intesa del gruppo che per la professionalità delle singole atlete.
Il Volley Cup non finisce, di diritto si passa al regionale incontrando le vincenti di Milano, Monza & Brianza, Bergamo e Pavia ma questo ...... in primavera 2016!!!



 miglior giocatrice Volley Cup #15 Pagani Martina alias Slippo