News‎ > ‎

2DF Campionato: Free Bigiotteria - SS Bizzozzero Volley 3-1 (25-15, 25-15, 19-25, 25-18)

pubblicato 20 mar 2016, 01:11 da Video NewVolleUboldo   [ aggiornato in data 20 mar 2016, 01:11 ]

- Uboldo, 18 marzo 2016 –

La tifoseria della società New Volley ha dovuto attendere un po’ di partite, ma finalmente il risultato tanto desiderato è arrivato: la Free Bigiotteria batte 3-1 la quinta squadra in classifica, lasciando tutti esterrefatti per l’ottimo gioco di squadra e per ciò di cui le ragazze sono state capaci di fare. Attacchi a tutto spiano, difese che coprono tutto il campo: niente paura, solo voglia di vincere. Qualche incertezza solo durante il terzo set, quando la pressione del risultato sul tabellone l’ha forse avuta da padrona, ma nel corso dei 90 minuti di scontro la Free Bigiotteria, con una formazione quasi fissa, ha dimostrato di aver meritato la vittoria.

Primo set. Il timore di ricevere palle out inganna la difesa che si lascia scappare possibili punti; punti che vengono presto recuperati dal centrale Villa, le cui “dolorose” battute mettono in ginocchio l’intera squadra della Rosa Grigia di Bizzozzero e fanno salire in pochi minuti il punteggio da 3-3 a 14-3. Le altre cinque giocatrici non stanno a guardare, anzi: Pandolfo al muro non lascia spazio alle alzate avversarie, mentre il laterale Cozzi, in splendida forma, si destreggia in tutti i fondamentali riscuotendo tanti applausi. Non c’è spazio per far fiorire la Rosa Grigia, costantemente bombardata da attacchi sia di prima che di seconda linea che fanno incrementare il punteggio fino al soddisfacente 25-15.

Secondo set. Le ospiti sembrano rialzarsi ma ci pensa subito l’attacco di Villa a fermare le loro speranze. Le altre attaccanti uboldesi non sono da meno: sembra quasi che in tutte queste settimane abbiano caricato le loro braccia per deliziare solo ora gli spettatori di diagonali che lasciano il segno sia sul tabellone che sulle braccia delle avversarie. Ripamonti, Poli, Villa e Pandolfo, Cozzi… nessuna tiene i piedi per terra. Rosa Grigia, accorgendosi del distacco, cerca in tutti i modi di tenere la palla in campo ma anche Locatelli & co. non si fermano alla prima difficoltà. Morandi sembra voler sfruttare più i laterali delle centrali, ma appena si accorge delle compagne Villa e Borghi queste non la deludono. C’è del nervosismo in campo avversario che gioca a favore della Free e che contribuisce a farle vincere anche il secondo set 25-15.

Terzo set. Come nei set precedenti la Free prende piena consapevolezza di essere in campo solo a qualche punto dall’inizio e non perde occasione per recuperare. Morandi alza a regola d’arte e si autoerge a leader invitando a gran voce le compagne a eseguire ciò che lei vuole che facciano. La squadra è attenta al gioco, ma il punteggio si mantiene su una situazione di parità. Poli e Cozzi non smettono di sorprendere ma improvvisamente, forse per l’ansia di poter finalmente vincere, le prestazioni della squadra si fanno meno decise e organizzate. Poli continua a caricarsi per attacchi che se non riescono almeno fanno paura; visti i punti pressoché fermi l’allenatore Brignani fa scendere in campo il solitamente centrale Borghi sul laterale Cozzi, ma la Rosa Grigia ha dato una spinta al suo punteggio ed è ormai vicina al traguardo che viene tagliato sul 19-25.

Quarto set. I primi attacchi vincenti sono tutti di Poli, mentre la ricezione sembra essere inizialmente un po’ in difficoltà. Presto la squadra uboldese alza la testa e comincia a prendere le distanze dalle avversarie; Scuderi aiuta le compagne con i suoi leggendari pallonetti tattici e con attacchi vincenti. Segue un breve momento di incertezza nei fondamentali che impedisce alla prima linea di mettere a segno punti facili. Ma non appena Morandi sceglie Borghi come destinataria per la sua alzata il punto non tarda ad arrivare. La partita è ormai della Free Bigiotteria, a confermarlo ci pensa la diagonale dalla seconda linea di Cozzi.

Una partita come non la si vedeva da tempo ha ridato tante speranze e ha rinvigorito lo spirito di una squadra che si è dimostrata essere tale. Dagli spalti coloro che hanno visto per la prima volta una partita della nostra Seconda Divisione rivelano la propria incredulità: “Com’è possibile che con un gioco simile non siano più su nella classifica? Sono davvero brave, sono una bella squadra unita!” La risposta la lasciamo alle ragazze della Free Bigiotteria, nella speranza che anche nelle ultime partite del campionato possano replicare questa quasi impeccabile prestazione. Il prossimo incontro del 3 aprile vedrà la Free sfidarsi contro le ultime in classifica dell’ETS International di Caronno Pertusella: non diamo niente per scontato, impegnamoci come in questa partita!

team Free Bigiotteria

DR