News‎ > ‎

2DF Campionato: Free Bigiotteria - Gobbo Allestimenti Castellanza 0-3 (7-25, 28-30, 23-25)

pubblicato 9 apr 2016, 03:26 da Video NewVolleUboldo   [ aggiornato in data 9 apr 2016, 03:39 ]

- Uboldo, 8 aprile 2016 –

Nella terzultima partita di campionato sono state tre le squadre in campo nella palestra G. Galli: le ospiti Gobbo Allestimenti Castellanza, la Free Bigiotteria del primo set e la Free Bigiotteria del secondo e terzo set. È stata infatti netta la differenza di gioco nel corso dei tre momenti di gara: nei poco più di dieci minuti iniziali nel campo uboldese non era presente la squadra a noi nota, forse non era presente neppure una squadra; le ragazze, totalmente disorientate e rassegnate dall’inizio del match, hanno poi improvvisamente tirato fuori gli artigli e difeso il campo nel migliore dei modi, scaldando il pubblico e mostrandosi all’altezza delle terze in classifica. Questo non è purtroppo bastato per mettere in tasca almeno un punto, dal momento che la partita si è comunque conclusa 0-3 per le castellanzesi.

Primo set. Gobbo Allestimenti è in testa fin dal primo punto, ma inizialmente la Free riesce a sopportare il gioco; gli insistenti attacchi avversari però mettono in seria difficoltà la ricezione uboldese, incapace di mantenere il controllo della palla; e le sorprendenti corse di Brignani per salvare la palla rimangono sprecate. La veloce scalata castellanzese è interrotta solo da loro errori al servizio. Dopo un cambio al timone nel palleggio (Ceriani entra su Cavallo) l’attacco di Scuderi riesce finalmente a far peccare la difesa avversaria che manda la palla al soffitto. Ma il divario sul tabellone è fin troppo ampio e sul 5-20 gli sguardi della Free sono sensibilmente e comprensibilmente rassegnati. Anche laddove vengono fatti ottimi muri la ricezione dietro non è pronta e il capitano Brignani rimprovera le compagne: “Dai, ragazze! Siamo mute!” I punti continuano a salire per i servizi avversari sbagliati e le ragazze, rimanendo immobili in campo, finiscono il set 7-25.

Secondo set. Le prestazioni in un primo momento non si differenziano dal primo set, si attacca e si riceve senza organizzazione. Con l’entrata in campo di Borghi viene messo a segno il primo attacco-punto e subito dopo anche Ripamonti replica, cavandosela con un tocco palla delle avversarie a muro. Finalmente la Free riesce a mantenere il possesso palla per quattro punti di fila, la squadra ricomincia a credere nelle proprie possibilità e anche dalla seconda linea Poli e Passer saltano e fanno punto. Attacchi si alternano a pallonetti che lasciano Gobbo Allestimenti di stucco, così che la squadra di Brignani raggiunge e supera di qualche punto le castellanzesi: la squadra torna a fare squadra e a tenere il pubblico col fiato sospeso, grazie a delle pallavoliste che riescono sorprendentemente a tenere la palla in campo. Borghi e compagne si guadagnano il set point per 24-23, ma un’incomprensione tra bande getta via la possibilità di chiudere. Fino al 28-28 le due squadre non si rassegnano e, pur con un certo timore di sbagliare, le diagonali e i muri continuano a fare il loro effetto. Solo un’invasione regala definitivamente il set al Gobbo Allestimenti per 28-30.

Terzo set. La determinazione della Free non va in panchina e le ragazze sono subito pronte sia in attacco che in difesa. Le avversarie riescono abilmente a contrapporsi a due attacchi-bomba consecutivi di Borghi, dimostrando così la propria bravura e prontezza di riflessi. Ripamonti più volte fa oltrepassare la rete a palle dubbie, talvolta cogliendo di sorpresa Gobbo Allestimenti. Le castellanzesi sono sotto attacco anche sul “fronte Pandolfo”, ma nonostante questo il punteggio parziale di 9-13 le vede in testa. La combattiva Poli guadagna un giallo per contestazioni e viene poco dopo sostituita da Cozzi, ugualmente capace di reggere la partita. La gracile Passer prende sicurezza e quando salta fa (quasi) sempre punto, Villa le si contrappone puntando sulla forza delle sue braccia. Superato il ventesimo punto da parte di entrambe le squadre, l’ago della vittoria del set è fermo a metà tra Free Bigiotteria e Gobbo Allestimenti. Il pareggio di 23-23 dimostra quanto le uboldesi si stiano difendendo bene contro le terze in classifica che chiudono poi il set e la partita con due punti consecutivi. 23-25.

La macchia nera del primo set ha rovinato una partita che magari non si sarebbe conclusa diversamente, ma ha d’altra parte messo in risalto cosa possono mettere in campo le giocatrici della Free. L’allenatore Brignani, con un filo di soddisfazione, spiega che rispetto all’andata la sua squadra è stata molto più capace di contrastare la bravura castellanzese, ma rimane del sangue amaro per il pessimo primo set: “Credo che non abbiamo mai perso un set rimanendo al settimo punto”. Grazie al mini-buffet gentilmente offerto al termine della partita dalla neo-diciannovenne Borghi, la squadra ha subito cominciato a mettersi in forze per il match di venerdì 15 aprile contro O.F.C. Arnate, che in classifica è al di sopra della Free di una sola posizione.

Team Free Bigiotteria

DR