News‎ > ‎

1DF - Campionato: Pallavolo Tradate - Faeber Uboldo 3-0 ( 26-24 25-23 25-17)

pubblicato 6 dic 2013, 12:39 da Video NewVolleUboldo   [ aggiornato in data 15 dic 2013, 11:39 ]
- Tradate 6 novembre 2013

Tradate come da pronostico vince, nulla da fare contro chi oggi non ha sbagliato nulla, perfetta in ricezione e terrificante in attacco, efficace in palleggio, di contro Uboldo resiste nei primi minuti di gioco dove ancora tutto è da rodare poi si ritorna ad avere l'handicap della ricezione, vero tallone d'Achille del nostro sestetto di riflesso si comincia a zoppicare.
 
Primo set è qui che giochiamo la vera partita, in effetti pur iniziando male con un flop al servizio e con un confronto impari in attacco riusciamo a dominare una squadra che di tecnica ne ha da vendere, questo perchè c'è la voglia di vincere, le nostre schiacciatrici riescono a completare ogni attacco e il muro regge. Insomma Tradate non fugge anzi si viaggia alla pari fino al 8-8 quando Susan (Tradate) al servizio manda Tradate a 15-9 costringendo Comelli al Time-out. Si rientra e si gioca molto bene Carelli lavora con le bande e siamo in coda 18-16, all. Guzzetti (Tradate) è in rotazione sfavorevole e chiede il time-out, Uboldo approfitta e con Pagani al servizio stacchiamo le avversarie 21-24 è un set nostro non possiamo perderlo. Ma che beffa cominciamo a sbagliare in difesa e ci accoltelliamo in attacco 24-24 pari!! Folador (Tradate) al servizio crea disatri alla nostra difesa e incredibilmente lasciamo il set alle avversarie 26-24 ..... non ci si può credere!!!
 
Secondo set, Tradate è veramente pericolosa il loro opposto è una fabbrica di punti, il loro libero è invalicabile, noi riusciamo a costruire attacchi fantastici ma floppiamo spesso in ricezione, Carelli serve spesso in banda e stranamente pochissimo al centro, forse si poteva osare di più con Pagani ma così non è stato. Si gira alla prima rotazione in vantaggio 10-11 ma non si può costruire ottimi punti quando poi in seconda linea li regaliamo, arriviamo 22-21 incomprensione tra il nostro libero e Brunone e cade una palla a terra che costa cara ad Uboldo perchè Ghezzi (Tradate) approfitta e chiude anche questo set che peccato!
 
Terzo set morale basso, Tradate allunga di due punti ad ogni cambio palla, Comelli subito in time-out 5-2, non abbiamo l'intenzione di rifarci la seconda linea non regge agli attacchi delle avversarie, Carelli serve splendidamente Pozzi e Brunone ma ancora appoggia di rado su Pagani, a rete il servizio di Frassine e Borghi non realizza in difesa ora siamo 22-16, Uboldo in time-out, Tradate è uno schiacciasassi non perdona nulla è perfetta in tutti i fondamentali noi non posiamo che soccombere in un ultimo set lasciato alle avversarie, con un turno al servizio di Borgonovo (Tradate), che mette il tabellone da 19-16 ad un umiliante 25-17.


Un Tradate ancora più prestante di Oggiona ed il risultato è più che giusto, complimenti a All. Guzzetti e alle ragazze. Come in tutte le partite perse si devo fare i conti su cosa funziona e cosa invece stenta a decollare. Oggi Comelli ha utilizzato un sestetto senza cambi, per cui è facile evidenziare alcune lacune perchè si sono sistematicamente ripetute nelle tre fasi di gioco cioè l'avere una linea di attacco e muro formidabile che si chiama Pozzi, Brunone, Pagani, Ferrario e per le gare remote aggiungerei Frassine Galeazzi e Caprera insomma c'è da scegliere, di contro una ricezione che non crea fiducia vedi oggi il clamoroso contrasto Brunone-Borghi (errori pericolosi che creano nervosismo) o una zona cinque sistematicamente vulnerabile se l'avversario picchia in parallela, oggi Tradate ne è stato un esempio, che forse si debba guardare al giovanile della nostra terza divisione??

Prossima gara 13 novembre in casa contro Busto che al momento è con noi a nove punti in classifica e qui è scontato che si deve vincere o lasciamo i play-out, vi ricordo che per ottenere dei risultati oltre ad avere una squadra bisogna avere dei tifosi quindi venerdì 13 dicembre tutti al palazzetto Galli a Uboldo per tifare Faeber!!
 
all. Comelli Franco

MM