News‎ > ‎

1D Campionato: ASD Salus Gerenzano - New Volley Uboldo 1-3 (19-25 19-25 25-18 19-25)

pubblicato 22 gen 2018, 02:51 da New Volley Uboldo   [ aggiornato in data 22 gen 2018, 04:09 ]
- Gerenzano, 19 gennaio 2018 - 

Gara piuttosto scarna di contenuti quella di venerdì al palazzetto di via Inglesina.  Le nostre ragazze sono scese in campo per portare a casa un risultato a portata di mano, in attesa degli scontri diretti con Caronno e Gorla delle prossime settimane. 

L'insidia maggiore era rappresentata dai .. ricordi del recente passato: il set perso all'andata, dove Salus aveva interpretato l'esordio in modo più consistente già dalle prime battute del match per poi cedere il passo alla distanza, e la sfortunata gara del ritorno dello scorso campionato, dove si portò a casa un solo punticino in una partita mal interpretata. 

Che la palestra di Gerenzano sia anomala è risaputo, gigantesca e con un tetto asimmetrico e con un fondo durissimo su cui si fatica a scivolare. Tuttavia non esistono giustificazioni ad una partita giocata un po' così, senza aggredirla, lasciando troppo spazio di iniziativa alle avversarie. 

Già il primo set ha lasciato intravvedere il tema della serata: scarsa pressione in battuta, con oltre l'80% di battute sul libero, scarsa efficacia dell'attacco, dove nemmeno al centro riuscivamo a chiudere il punto al primo scambio, con alcune giocatrici in evidente "giornata no", scarsa reattività di ricezione e soprattutto bassissima qualità del sistema muro/difesa. Tutto questo è bastato per regalare ben 19 punti nei primi due set alle ragazze di casa, che invece hanno lavorato molto bene sulle diagonali e in difesa. 

La vittoria dei primi due set non ci ha consentito di chiudere in scioltezza anche la partita, in quanto, dando fiducia a chi era rimasto per due set in panchina, il coach si è trovato una squadra con un assetto meno aggressivo in attacco e muro, consentendo a Gerenzano di migliorare l'esito delle proprie azioni e portare a casa il terzo set. 

Riportato il sestetto iniziale, nel quarto set, Uboldo ha ritrovato l'assetto dei primi due, e soprattutto l'efficacia di Pagani (in versione "senza audio"), grazie al cui contributo set e match sono stati chiusi. 

Dopo un mese e mezzo di gare contro la metà-bassa della classifica, ora bisogna pensare di migliorare il ritmo gara in vista delle prossime e decisive gare. 

forza Uboldo





 
Comments