News‎ > ‎

1D Campionato: Albizzate - New Volley Uboldo 3-2 (25-9 22-25 25-20 13-25 15-8)

pubblicato 11 feb 2018, 01:19 da New Volley Uboldo   [ aggiornato in data 11 feb 2018, 06:00 ]

 - Albizzate, 9 febbraio 2018 - 


Prosegue l’avventura delle nostre ragazze nel campionato di Prima Divisione. Questa settimana era il turno della ostica Albizzate anche se in realtà, più che la squadra in sé, è la loro palestra a non regalarci mai grandi soddisfazioni: nelle ultime stagioni abbiamo collezionato sonore sconfitte. Impianto geodetico, piuttosto grande, con spogliatoi esterni e una atmosfera interna governata da potenti termo convettori che un alcuni momenti riescono pure a generare correnti d’aria sul campo di gioco. 


Detto ciò non è stata una passeggiata, ma una battaglia dura contro una squadra che ha una ottima alzatrice e un'organico collaudato e complessivamente ben assortito in ogni ruolo, anche grazie alla esperienza di alcune giocatrici. 


Il nostro collaudato sestetto, forse nella eccessiva voglia di mantenere la propria posizione di vertice, ha iniziato il match contratto, con i piedi come incollati al pavimento e una incertezza tale da far sembrare imprese delle semplici ricostruzioni in free ball. Così il primo set se ne è andato con scarsissime note di rilievo, se non la concentrazione di Albizzate decisa a riscattare la sconfitta subita a Uboldo ed avvicinarci in classifica. Sinceramente 5 errori in battuta, 5 attacchi a mezza rete, una manciata di incertezze in appoggio ed errori banali non portano da nessuna parte. Nemmeno il cambio Borghi A. - Pozzi ha portato vantaggi reali ad un set che si è chiuso a favore di Albizzate con un impietoso 25-9.


Nel secondo set si parte meglio, più determinate e i risultati si vedono. Si lotta di più in difesa con qualche recupero importante di Pozzi, rientrata a metà set. Non è questa la miglior partita di Testi, che avvertendo la tensione del match, consapevole del proprio ruolo di regista, gioca molto contratta, soprattutto nel servire le attaccanti, a cui non riesce a dare con continuità palloni precisi. E’ così che Comelli nel tentativo di fornire alla propria alzatrice qualche alternativa tattica, dà spazio ad una ottima Piazza su Pagani, e con precise battute e recuperi in difesa portiamo a casa il set. Si riparte da zero. 


Il terzo set vede ancora la nostra difficoltà a dominare le avversarie, pur se qualche miglioramento in battuta ci consente di contrastarle meglio del primo set dove gli errori in questo fondamentale fioccavano. Purtroppo Testi non riesce ad ingaggiare i centri, soprattutto Borghi A.V. che non è molto efficace né a muro che in attacco. Viene quindi il momento di Ruzza, che con la sua consueta energia e tenacia, fornisce nuova freschezza all’attacco e a Testi, che la cerca con più continuità. Purtroppo troppi errori pregiudicano anche questo set facendoci temere la solita e rapida sconfitta esterna. Siamo 2-1


Il quarto set ci vede finalmente concrete e serene, al punto che alle avversarie lasciamo le briciole. Quella strategia che volevamo attuare nel pre-gara ha funzionato a dovere solo adesso, dopo oltre un'ora di gioco (!!!) e Albizzate non ha capito in che modo si sia trovata in poco tempo sul 2-2 con un bel 25-13 per noi. 


La convinzione che finalmente la squadra avesse in pugno la partita ha presto lasciato il posto allo sconcerto perché, in pochi minuti di intervallo, sono riemersi incertezza e tensione che hanno fornito nel quinto e decisivo set, pian piano due, tre, quattro punti di vantaggio ad Albizzate, distacchi che anziché venir recuperati aumentavano inesorabilmente verso il finale ancora grazie a poca determinazione e a volte fortuna. Dopo una lotta comunque dura, si arriva alla resa. 15-9 è il risultato finale del set. Albizzate ci recupera un punto vincendo 3-2. 


Un piccolo passo falso su cui avremo un paio di settimane per riflettere, ma nemmeno troppo, in quanto il livello di tutte le prime cinque squadre è elevato e simile. Basta un piccolo fattore per spostare i pesi di un match e bisogna comunque applaudire le ragazze che hanno recuperato un match a rischio. Testi e compagne sanno che mantenendo la calma il risultato del match è sempre a portata. Bisogna solo saper controllare la propria tensione in gara e forse prepararla in modo più accurato nella fase di riscaldamento, che, a detta del coach, le avversarie affrontano in modo più professionale. E tutti i primi set persi finora pare lo confermino.


Alla prossima e forza ragazze, forza new volley!



Comments